Skip to main content

Barolo Chinato 0,70

37,00 

Il Barolo chinato nacque sul finire del XIX secolo in una farmacia della Langa ed i primi produttori furono proprio i farmacisti dei vari paesi della zona del Barolo. In breve tempo, divenne un mitico elisir dalle straordinarie proprietà, circondato dal giusto alone di mistero che ricopriva le segrete formule con cui era prodotto. Fu aiutato nella sua ascesa dal fatto che traeva la sua origine dal Barolo, il “vino dei Re”. Con queste premesse, si diffuse dapprima come elisir-medicinale tra le famiglie contadine di Langa e poi, pian piano, come vino aromatizzato, ottenendo consensi un po’ ovunque e divenendo anche bandiera di case vinicole di primo piano come quella Rovero.
Questo elegante vino da meditazione nasce dall’unione di Barolo D.O.C.G. con infusi di corteccia di China Calissaya (lat. CinchonaCalisaya), legno di Quasso, radice di Genziana, semi di Cardamomo, bacche di Ginepro, Fava Tonca, Macis, Camomilla e di altri aromi naturali.

TIPO DI UVA: 100% Barolo D.O.C.G.

GRADAZIONE ALCOLICA: 16% vol.

LA PREPARAZIONE
Le erbe e la china sono state messe in infusione separatamente in alcol e gli estratti così ottenuti sono stati uniti al Barolo. Il tutto è posto in piccoli fusti di rovere europeo per circa sei mesi per raggiungere il giusto equilibrio tra i diversi componenti.
 Dopo l’imbottigliamento questo vino può invecchiare per oltre 20 anni.

“L’ENOLOGO DICE…”
Rosso granato con riflessi color mattone. Profumo complesso e di notevole persistenza con sentori di spezie ed erbe aromatiche, sulle quali primeggiano china calissaya, rabarbaro e cannella. Al gusto risulta pieno, vellutato e avvolgente. Piacevole il retrogusto amarognolo che riconduce alle sensazioni olfattive.

IL VINO E LA CUCINA
Ideale come aperitivo o digestivo. Da provare in abbinamento con cioccolato amaro, dessert e pasticceria a base di cioccolato, gelato alla crema, torta alla nocciola piemontese…..o caldo come “toccasana”.

Categoria:

Caratteristiche

Nome Rovero Barolo Chinato 1 L
Tipologia Rosso liquoroso dolce aromatizzato
Classificazione
Formato 1 l
Grado alcolico 16,00% in volume
Vitigni 100% Nebbiolo
Nazione
Regione Piemonte
Storia Il Barolo chinato nacque sul finire del XIX secolo in una farmacia della Langa ed i primi produttori furono proprio i farmacisti dei vari paesi della zona del Barolo. In breve tempo, divenne un mitico elisir dalle straordinarie proprietà, circondato dal giusto alone di mistero che ricopriva le segrete formule con cui era prodotto. Fu aiutato nella sua ascesa dal fatto che traeva la sua origine dal Barolo, il “vino dei Re”. Con queste premesse, si diffuse dapprima come elisir-medicinale tra le famiglie contadine di Langa e poi, pian piano, come vino aromatizzato, ottenendo consensi un po’ ovunque e divenendo anche bandiera di case vinicole di primo piano come quella Rovero.
Ubicazione Asti (AT)
Vinificazione Le erbe e la china sono state messe in infusione separatamente in alcol e gli estratti così ottenuti sono stati uniti al Barolo.
Affinamento Il tutto è posto in piccoli fusti di rovere europeo per circa sei mesi per raggiungere il giusto equilibrio tra i diversi componenti. Dopo l’imbottigliamento questo vino può invecchiare per oltre 20 anni.
Allergeni Contiene solfiti
Abbinamento Ideale come aperitivo o digestivo. Da provare in abbinamento con cioccolato amaro, dessert e pasticceria a base di cioccolato, gelato alla crema, torta alla nocciola piemontese…..o caldo come “toccasana”.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Barolo Chinato 0,70”

Iscriviti alla newsletter



    Jussi Gourmet

    Informazioni

    Jussi Gourmet porta in tavola la semplicità dei prodotti artigianali, unendo l’affidabilità della bottega alla comodità della spesa online.

    Dove siamo

    Via Carlo Jussi, 3/G, 40068,
    San Lazzaro di Savena, BO

    Seguici sui social


    Chanty 1221 di Chantal Maria Sabrina Maccarrone - P.IVA IT03968341200 - CF MCCCNT70A65C351N